Navigazione veloce

disposizioni per lo svolgimento degli esami conclusivi del I° ciclo di istruzione

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Istituto Comprensivo Statale «Gobetti»
Via Tintoretto 9 – 20090 Trezzano Sul Naviglio
e-mail: Miic8eq003@istruzione.it
PEC: miic8eq003@pec.istruzione.it

 

 

Trezzano S/N, 07/06/2021

Ai genitori delle terze scuola secondaria

Agli alunni delle terze scuola secondaria

Ai docenti commissari di esami

 

Circolare n. 266

Oggetto: DISPOSIZIONI PER LO SVOLGIMENTO DEGLI ESAMI CONCLUSIVI DEL I° CICLO DI ISTRUZIONE

Gli Esami conclusivi del I° ciclo si svolgeranno ordinariamente in presenza ai sensi dell’Ordinanza ministeriale 52 del 3 marzo 2021 e sulla base del Protocollo d’Intesa R. 000014 del 21/05/2021 “Linee operative per garantire il normale svolgimento degli esami conclusivi di stato 2020/2021”.

Gli alunni e il personale della scuola avranno accesso all’istituto a condizione (così come durante tutto l’anno scolastico 2020/2021, come da regolamento d’istituto e patto di corresponsabilità): di non presentare sintomatologia respiratoria o febbre superiore a 37.5° C nella data di ingresso e nei tre giorni precedenti; di non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni; di non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni.

Il personale della scuola rispetterà le stesse regole previste nel corso dell’anno (in relazione alla rilevazione della temperatura all’ingresso, all’uso di DPI, al distanziamento, che sarà di 2 metri in sede di commissione/sotto-commissione).

Le riunioni plenarie delle commissioni di esame potranno essere svolte in videoconferenza sincrona oppure in presenza garantendo sempre almeno 1 metro di distanza e vietando lo scambio di oggetti e strumenti lavoro.

Eventuali commissari che si trovino in condizioni di quarantena fiduciaria potranno partecipare agli esami in modalità di videoconferenza sincrona.

Nel caso in cui per il componente della commissione sussista una delle condizioni di positività al Covid-19 equiparate a malattia, lo stesso dovrà essere sostituito secondo le norme generali vigenti.

Nel caso in cui la sintomatologia respiratoria o febbrile si manifesti successivamente al conferimento dell’incarico, il commissario non dovrà presentarsi per l’effettuazione dell’esame, comunicando tempestivamente la condizione al Presidente della commissione al fine di avviare le procedure di sostituzione nelle forme previste dall’ordinanza ministeriale ovvero dalle norme generali vigenti.

Calendario di convocazione dei candidati

La convocazione dei candidati, secondo un calendario e una scansione oraria predefinita, è uno strumento organizzativo utile al fine della sostenibilità e della prevenzione di assembramenti di persone in attesa fuori dei locali scolastici, consentendo la presenza per il tempo minimo necessario come specificamente indicato di seguito.

Il calendario di convocazione verrà comunicato preventivamente sul sito della scuola, con mail al candidato e pubblicazione sul registro elettronico.

Il candidato, qualora necessario, potrà richiedere alla scuola il rilascio di un documento che attesti la convocazione e che gli dia, in caso di assembramento, precedenza di accesso ai mezzi pubblici per il giorno dell’esame.

Al fine di evitare ogni possibilità di assembramento il candidato dovrà presentarsi a scuola 15 minuti prima dell’orario di convocazione previsto e dovrà lasciare l’edificio scolastico subito dopo l’espletamento della prova. Il candidato potrà essere accompagnato da una sola persona. Ai candidati e ai loro accompagnatori sarà rilevata la temperatura all’ingresso dell’edificio.

All’atto della presentazione a scuola l’eventuale accompagnatore dovrà produrre un’autodichiarazione (allegato 1) attestante:- assenza di sintomatologia respiratoria o di febbre superiore a 37.5°C nel giorno di espletamento dell’esame e nei tre giorni precedenti;- il non essere stato in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni;- il non essere stato a contatto con persone positive, per quanto di loro conoscenza, negli ultimi 14 giorni. L’autodichiarazione sarà compilata dall’interessato se maggiorenne. I minori accompagnatori saranno ammessi SOLO se l’autodichiarazione sarà stata compilata e sottoscritta da un adulto esercente la responsabilità genitoriale.

Nel caso in cui per il candidato sussistesse una delle condizioni soprariportate (relative a sintomi, quarantena, contatti con positivi), lo stesso non dovrà presentarsi per l’effettuazione dell’esame, dandone immediata comunicazione scritta alla scuola (scrivendo a MIIC8EQ003@istruzione.it) e producendo tempestivamente (entro 24h) la relativa certificazione medica al fine di consentire alla commissione la programmazione di una sessione di recupero nelle forme previste dall’ordinanza ministeriale ovvero dalle norme generali vigenti. In mancanza di tali requisiti l’assenza sarà considerata non giustificata.

Visto l’esiguo numero di persone impegnate, ed alla luce dello scaglionamento dei candidati e delle commissioni, rispetto al periodo scolastico, si individua come unico ingresso per tutti, quello principale per facilitare l’arrivo degli esterni a scuola ed evitare che chiunque si possa perdere. L’uscita invece avverrà dal cancelletto di accesso della Scuola Civica di Musica. Ricordiamo che la differenza ingresso uscita serve per evitare incroci tra le persone e potenziali assembramenti.

Gli alunni dovranno indossare mascherine di tipo chirurgico (non potranno, infatti, essere usate mascherine di comunità ed è altresì sconsigliato, da parte degli studenti, l’uso delle mascherine FFP2).

L’assetto di banchi/tavoli e di posti a sedere destinati alla commissione garantirà un distanziamento – anche in considerazione dello spazio di movimento – non inferiore a 2 metri; anche per il candidato dovrà essere assicurato un distanziamento non inferiore a 2 metri (compreso lo spazio di movimento) dal componente della commissione più vicino. Le stesse misure minime di distanziamento dovranno essere assicurate anche per l’eventuale accompagnatore.

La commissione dovrà assicurare all’interno del locale di espletamento della prova la presenza di ogni materiale/sussidio didattico utile e/o necessario al candidato.

Dovrà essere garantito un ricambio d’aria regolare e sufficiente nel locale di espletamento della prova favorendo, in ogni caso possibile, l’aerazione naturale.

I componenti della commissione dovranno indossare per l’intera permanenza nei locali scolastici mascherina chirurgica fornita dal Dirigente.

SOLO nel corso del colloquio il candidato potrà abbassare la mascherina assicurando però, per tutto il periodo dell’esame orale, la distanza di sicurezza di almeno 2 metri dalla commissione d’esame.

I componenti della commissione, il candidato, l’accompagnatore e qualunque altra persona che dovesse accedere al locale destinato allo svolgimento della prova d’esame dovrà procedere all’igienizzazione delle mani in accesso.

Indicazioni per i candidati con disabilità

Per favorire lo svolgimento dell’esame agli studenti con disabilità certificata sarà consentita la presenza di eventuali assistenti (es. OEPA, Assistente alla comunicazione); in tal caso per tali figure, non essendo possibile garantire il distanziamento sociale dallo studente, è previsto l’utilizzo di guanti oltre la consueta mascherina chirurgica. Inoltre per gli studenti con disabilità certificata il Consiglio di Classe, tenuto conto delle specificità dell’alunno e del PEI, ha la facoltà di esonerare lo studente dall’effettuazione della prova di esame in presenza, stabilendo la modalità in video conferenza come alternativa.

È consentito lo svolgimento delle prove dell’esame di Stato o dei lavori della Commissione d’esame in modalità di videoconferenza nei casi di seguito riportati e secondo le modalità previste nelle Ordinanze ministeriali:

▪ per i candidati degenti in luoghi di cura od ospedali, o impossibilitati a lasciare il proprio domicilio nel periodo dell’esame (come certificato da documentazione medica);

▪ nei casi in cui le condizioni epidemiologiche e le disposizioni delle autorità competenti lo richiedano;

▪ qualora il dirigente scolastico/presidente della commissione, ravvisi l’impossibilità di applicare le misure di sicurezza stabilite dai protocolli di sicurezza;

▪ qualora uno o più commissari d’esame siano impossibilitati a seguire i lavori in presenza;

È ammesso lo svolgimento a distanza delle riunioni plenarie delle Commissioni d’esame, nei casi in cui le condizioni epidemiologiche e le disposizioni delle autorità competenti lo richiedano; oppure qualora il dirigente scolastico/presidente della commissione, ravvisi l’impossibilità di applicare le misure di sicurezza stabilite, comunicando tale impossibilità all’USR.

 

Misure di pulizia e di igienizzazione

In via preliminare il Dirigente scolastico assicurerà una pulizia approfondita, ad opera dei collaboratori scolastici, dei locali destinati all’effettuazione dell’esame di stato, ivi compresi androne, corridoi, bagni, uffici di segreteria e ogni altro ambiente che si prevede di utilizzare. La pulizia approfondita con detergente neutro di superfici in locali generali (vale a dire per i locali che non sono stati frequentati da un caso sospetto o confermato di COVID-19) è una misura sufficiente nel contesto scolastico, e non sono richieste ulteriori procedure di disinfezione; nella pulizia approfondita si dovrà porre particolare attenzione alle superfici più toccate quali maniglie e barre delle porte, delle finestre, sedie e braccioli, tavoli/banchi/cattedre, interruttori della luce, corrimano, rubinetti dell’acqua, pulsanti dell’ascensore, distributori automatici di cibi e bevande, ecc.

Alle quotidiane operazioni di pulizia dovranno altresì essere assicurate dai collaboratori scolastici, al termine di ogni sessione di esame (mattutina/pomeridiana), misure specifiche di pulizia delle superfici e degli arredi/materiali scolastici utilizzati nell’espletamento della prova. È necessario rendere disponibili prodotti igienizzanti (dispenser di soluzione idroalcolica) per i candidati e il personale della scuola, in più punti dell’edificio scolastico e, in particolare, per l’accesso al locale destinato allo svolgimento della prova d’esame per permettere l’igiene frequente delle mani.

 

La dirigente scolastica
Prof.ssa Paola Maria La Monica

Firma autografa omessa  ai sensi dell’art. 3 del D. Lgs. n. 39/1993

Allegato:

allegato al protocollo – dichiarazione